Dalla partnership con Calciomercato.com, all’annuncio di nuovi giocatori, ecco il bilancio nei tre giorni a Rho Fiera

Dal 27 al 29 settembre il mondo dei videogiochi si è aperto al pubblico e alla città con iniziative e novità

L’evento più importante in Italia in ambito gaming ha ulteriormente consacrato il mondo degli Esports, fenomeno sportivo e sociale del momento, ormai in costante ascesa e destinato a crescere sempre di più con l’ingresso di nuovi sponsor e partner. E alla Milano Games Week assoluto protagonista, in questo contesto, è stato Exeed, il primo team italiano di Esports che vanta la più grande fan base digitale del nostro Paese. Nato da un anno e mezzo, Exeed raccoglie al suo interno già decine di giocatori che competono in diverse discipline quali Fortnite, Fifa19, Apex Legends, Tekken7 e Hearthstone, e rappresentano l’Italia nei grandi eventi internazionali da Las Vegas alla Corea del Sud.

Alla Fiera di Rho, Exeed ha annunciato numerose e importanti novità: innanzitutto l’ingresso di Dagnolf nel team di FIFA ha portato un’ulteriore stella tra le fila di una squadra già molto competitiva a livello internazionale. Il player azzurro è stato presentato ufficialmente come nuovo membro di Exeed: “Sono contento di iniziare questa nuova avventura e colgo l’occasione per lanciare un messaggio: i videogiochi restano un divertimento, e quindi invito tutti i ragazzini che si stanno avvicinando a questo mondo a non isolarsi intere giornate davanti al computer, ma a continuare a condurre una vita sana e normale”.

Poi è stato il turno della partnership con Calciomercato.com, tra i primi siti di informazione sportiva in Italia. I ragazzi di Exeed vestiranno cappellini brandizzati Calciomercato.com: “Siamo contenti che una testata di rilievo come questa entri in questo mondo e, in particolare, nel nostro. Ci saranno delle attività mirate per far conoscere Exeed al settore calcistico e far uscire gli Esports dal pubblico fidelizzato facendoli diventare un fenomeno ancora più di massa” ha dichiarato Federico Brambilla, CEO e fondatore di Exeed. A fargli eco anche Cosimo Baldini, CEO di Calciomercato.com: “Gli Esports sono in continua crescita e ora si potranno trovare informazioni anche su un sito generalista come il nostro, nell’ottica di avvicinare i curiosi a questo nuovo mondo e aprirlo ulteriormente al pubblico”. L’accordo è stato raggiunto grazie alla mediazione di SportsGeneration, società di intermediazione sportiva e advisor per le realtà del mondo Esports.

Nel corso di tutti e tre i giorni lo stand di Exeed, unico team italiano ad essere presente con uno spazio alla Milano Games Week, è stato quindi un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti di Esports, dove sono gravitati i più importanti protagonisti della scena italiana ed internazionale, presi di mira dagli appassionati sempre a caccia di selfie e autografi. Si chiamano Rekins, Hollywood, Ragez, Turna, Skannella…Ragazzi giovani, ragazzi come tanti, che hanno fatto della propria passione ormai un lavoro, con importanti premi in denaro nelle manifestazioni più prestigiose. Agli allenamenti davanti al computer, si alternano sessioni di training mentale e di esercizio fisico, in quella “Gaming Room” che ormai rappresenta la concezione moderna e avveniristica di palestra del futuro. Nella sede Exeed di Viale Monza a Milano, seguiti da veri e propri allenatori e direttori tecnici, si preparano così a sfidare i competitor di tutto il mondo.

Il fatturato del fenomeno Esports a livello globale si appresta a superare il miliardo di dollari, in così rapida ascesa che il CIO ne sta valutando seriamente l’ingresso alle Olimpiadi. A Milano, appassionati e addetti ai lavori hanno avuto la grande possibilità di entrare a contatto con questo nuovo mondo in continua espansione, che rappresenta senza dubbio lo sport del futuro, e scoprire in prima persona chi sono i grandi protagonisti. Una vera e propria invasione degli Esports in città, un evento non solo sportivo ma anche sociale.