Il concessionario dovrà attendere la fine del giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo per pretendere il versamento della tassa, sempre che la Corte di Giustizia non decida di dichiarare l’incompatibilità comunitaria della tassa stessa. Altro provvedimento favorevole al gestore è stato, infatti, reso all’esito dell’udienza del 27 maggio in accoglimento delle tesi dei difensori del gestore, avvocati Marco Ripamonti e Carlo Lepore, i quali hanno illustrato la rilevanza della pregiudiziale comunitaria.