Una buona notizia, almeno così sembra, per gli operatori e i gestori di apparecchi da intrattenimento a vincita limitata. Secondo una indiscrezione di queste ore il regolatore starebbe valutando la possibilità di concedere un lasso di tempo maggiore senza rischiare la decadenza del nulla osta previsto per l’installazione degli apparecchi a vincita.

Il lockdown ha sospeso l’attività di tutti gli apparecchi da gioco per diversi mesi, con una serie di implicazioni che investono anche la gestione, oltre all’aspetto puramente economico. Alla ripresa delle attività non tutte le Newslot sono tornate in esercizio, molti di questi apparecchi sono rimasti in ‘magazzino’ e altrettante rischiano la decadenza del nulla d’esercizio.

La normativa prevede infatti un periodo di 90 giorni di ‘tolleranza’, ovvero un tempo massimo entro il quale tali apparecchi devono tarnare in funzione. In caso contrario di viene a perdere la possibilità di poterle installare. L’emergenza Covid-19 ha determinato situzioni imprevedibili tali da rendere difficile osservare tale disposizione senza rischiare di perdere il diritto a poter installare una macchina.

Le maggiori associazioni di categoria sono intervenute segnalando al regolatore il problema e sembra prossimo ad essere pubblicato un provvedimento della Agenzia Dogane e Monopoli che sospende la decadenza di 90 giorni fino alla fine del 2021.