Il settore dell’ospitalità in Australia è stato messo in guardia dagli ispettori di Liquor & Gaming NSW e invitato a rispettare le rigide disposizioni in contrasto alla diffusione del COVID.

Dimitri Argeres, Direttore della conformità di Liquor & Gaming, ha affermato che la situazione in via di sviluppo nel Victoria è un promemoria per le aziende che le invita a rimanere vigili poiché gli ispettori stanno ancora controllando la conformità COVID e non ci sono scuse per non richiedere agli utenti di accedere utilizzando il Servizio NSW QR Code.

Le violazioni più recenti sono state rilevate la scorsa settimana durante un blitz sulla costa centrale su due sedi, Munchas Café a Shelly Beach e BFF Café a Woy Woy, dove si è scoperto che l’accesso degli utenti era consentito senza l’utilizzo del NSW QR Code.

È stato inoltre riscontrato che il BFF Café aveva un piano di sicurezza COVID obsoleto e il registro di accesso fisico non era stato digitalizzato.

Recenti casi giudiziari relativi a violazioni riscontrate dagli ispettori hanno portato pesanti conseguenze per gli esercizi commerciali. Ad esempio:

L’11 settembre 2020, gli ispettori L&G allo Ship Inn di Sydney durante un controllo di conformità COVID-19 hanno scoperto che le macchine da gioco non erano distanti 1,5 m l’una dall’altra, come richiesto dal loro piano di sicurezza COVID-19. Il proprietario ha ricevuto 12 mesi di condizionale e gli è stato ordinato di pagare $ 3.000.

Il 4 novembre 2020, gli ispettori L&G alla Three Brothers Bakery di Liverpool hanno scoperto che l’esercizio non disponeva di un piano di sicurezza COVID-19. Il proprietario è stato multato di $ 400.