I gestori delle Awp dimenticati anche in tempo di Covid. Un gruppo di imprenditori, con il supporto di Eugenio Bernardi,  invia una lettera a esponenti del Governo per chiedere di non essere esclusi dagli indennizzi previsti per le imprese danneggiate dalla misure Covid.

Questa la missiva:

Advertisement

“Mi scuso dei tempi e dei modi ma vorrei portare alla Vostra cortese attenzione che con le ulteriori chiusure previste dal DCPM del 03 novembre u.s. si sono bloccate anche tutte le attività connesse e collegate alla chiusura delle sale giochi, sale scommesse e bingo e giochi AWP comma 6/a del 110 TULPS. Oltre agli esercenti dei bar o esercizi pubblici che ospitano giochi ci siamo ritrovati inattivi e chiusi con le attività ad esse collegate anche noi gestori lombardi con il precedente spiacevole che il Presidente Fontana con ordinanza 620 del 16/10/20, ci ha chiuso l’attività dal giorno 17 ottobre u.s. molto prima che il DCPM sopra menzionato.

Quindi chiedo teniate conto anche della nostra categoria con codici ATECO 92.00.02 e 77.39.99  con modi e tempi consoni vesta la dimenticanza del precedente Decreto Ristori”.

Firmato : Gestore del gioco di stato legale