Una informazione di servizio per gli operatori delle slot che in questi giorni si stanno interrogando circa il rilascio dei documenti di conformità delle slot da parte del regolatore.

Il nulla osta di distribuzione e il relativo certificato di conformità delle Awp, gli apparecchi a vincita limitata, verrà fornito da Monopoli di Stato stampato anche su carta bianca e  non più solo su carta filigranata.
Dovra’ essere esposto il documento in carta filigranata.
L’AdM fa sapere che gli Uffici Regionali sono stati informati tramite circolare.

Cosa dice la legge

La legge finanziaria per il 2006 introduce l’obbligo, posto a carico dell’esercente e del gestore, di esporre su tutti gli apparecchi per il gioco lecito di cui all’art. 110, commi 6 e 7, T.U.L.P.S. gli originali dei titoli autorizzatori previsti dalle disposizioni vigenti.
In particolare, è obbligatoria l’esposizione:
del nulla osta di distribuzione, in copia conforme all’originale rilasciato dall’ufficio
regionale AAMS competente per territorio;
del nulla osta di messa in esercizio in originale rilasciato da AAMS.
Quanto appena detto viene chiarito dall’art. 110, comma 9, lettera f), T.U.L.P.S. che
sanziona espressamente la mancata apposizione dei titoli autorizzatori, prevedendo la sanzione amministrativa (da 500 a 3.000 euro, per ciascun apparecchio).
Il comma 9, lettera d) ed f), nonché il comma 9 bis, dell’articolo 110 del T.U.L.P.S., così come riformulati dalla finanziaria per il 2006, operano, sul piano sanzionatorio, una espressa distinzione tra la mancata apposizione ed il mancato rilascio dei nulla osta, disponendo, nel primo caso, l’applicazione della sola sanzione amministrativa pecuniaria, nel secondo, oltre alla sanzione pecuniaria, il sequestro dell’apparecchio, ex articolo 13 della legge 24 novembre 1981, n. 689, onde procedere poi alla confisca di cui all’articolo 20 della nominata legge n. 689 del 1981.
Pertanto, l’omessa apposizione o l’apposizione della copia fotostatica dei titoli autorizzatori, qualora i nulla osta risultino comunque rilasciati, non comportano il sequestro dell’apparecchio, ma esclusivamente l’applicazione della sanzione pecuniaria.
Il verbale di sequestro sarà notificato all’esercente del locale dove è installato l’apparecchio, al proprietario dell’apparecchio ed al concessionario al quale è stato rilasciato il nulla osta di messa in esercizio, corrispondente all’identificativo dell’apparecchio stesso.