Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Il Tar Bolzano ha accolto l’estanza di un concessionario per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, di prouncia di decadenza dall’autorizzazione di sala scommesse.

“Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dal ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm- si legge nella pronuncia- considerato che il provvedimento impugnato non ha ancora avuto esecuzione e che si ravvisa l’esistenza di una situazione che concreti l’estrema urgenza di prevenire effetti irreversibili e irreparabili (in particolari in relazione al possibile licenziamento di dipendenti) tali da non permettere di attendere il tempo intercorrente fino alla prima camera di consiglio utile, accoglie la suddetta istanza e fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 12 giugno 2018″.

Commenta su Facebook