Per il TAR: necessario di acquisire i verbali del Comitato tecnico-scientifico

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima) ha pronunciato decreto su ricorso per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, delle disposizioni anti COVID predisposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri che impongono la chiusura della attività fisiche di raccolta dei giochi.

Nel decreto si legge:

«Visti il ricorso, i motivi aggiunti e i relativi allegati;

Vista l’istanza di misure cautelari monocratiche proposta dalla parte ricorrente, ai sensi dell’art. 56 cod. proc. amm.;

Considerato che, nella specie, non sussistono le condizioni per disporre l’accoglimento dell’istanza anzidetta nelle more della celebrazione della camera di consiglio;

Ritenuto necessario di acquisire i verbali nn. 157, 158, 159, 160 e 161, rispettivamente del 23, 24, 26 e 27 febbraio 2021 del Comitato tecnico-scientifico, nonché le osservazioni tecniche effettuate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzano in data 27 febbraio 2021, atti richiamati dal provvedimento impugnato, ed ogni altro documento, di carattere tecnico-scientifico, su cui si basa l’impugnato D.P.C.M., onerando del suddetto deposito la Presidenza del Consiglio dei ministri, che dovrà provvedervi nel termine di 10 giorni decorrente dalla conoscenza legale del presente decreto;

Vista altresì l’istanza con la quale parte ricorrente ha chiesto l’abbreviazione dei termini, ai sensi dell’art. 53 cpa, al fine di consentire l’esame dell’istanza cautelare nella camera di consiglio del 24 marzo 2021;

Ritenuto che ricorrono i motivi d’urgenza esposti dalla parte ricorrente e che, quindi, l’istanza di abbreviazione dei termini ex art. 53 c.p.a. va accolta;

P.Q.M.

– rigetta l’istanza cautelare indicata in parte motiva;

– dispone l’incombente istruttorio di cui in motivazione;

– accoglie l’istanza di abbreviazione dei termini e, per l’effetto, fissa per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare la camera di consiglio del 24 marzo 2021».