Due gestori di attività con sala da gioco videolottery e scommesse sportive sono stati multati in provincia di Forlì-Cesena, per non aver rispettato la distanza di 500 metri dai luoghi ritenuti sensibili e non aver ottemperato al conseguente ordine di chiusura, in attuazione della legge regionale anti-ludopatia.

E’ l’esito dei controlli della Polizia di Stato, che dal 9 al 13 dicembre ha svolto accertamenti specifici. Sono stati 70 gli avventori identificati e 150 gli apparecchi, videoterminali e newslot, verificati. Le sanzioni hanno avuto un ammontare complessivo di 6.024 euro. “In vista delle prossime festività natalizie, saranno intensificati i controlli nell’ambito delle operazioni interforze di contrasto al gioco illegale”, assicura la questura forlivese.