Sono ormai in fase di rilascio le prime omologhe di slot con percentuale di vincita al 65 percento.

Secondo indiscrezioni entro questa settimana l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli comunicherà le prime omologhe dei giochi con percentuale di vincita al 65 percento. Con l’entrata in vigore della Manovra di bilancio 2020 è stato introdotto l’aumento del prelievo erariale unico sulle slot e la conseguente riduzione, di 3 punti percentuali, del pay out minimo ( dal 68 al 65 percento).

Nei giorni successivi all’entrata in vigore della norma, secondo indiscrezioni, sono state presentate oltre un centinaio di richieste di verifica di conformità e a breve, potranno essere commercializzati i nuovi titoli.

Secondo quanto Jamma.it può anticipare i giochi che hanno completato la procedura di verifica e per i quali l’ADM ha disposto il rilascio delle omologhe, sono alcune poco meno di 50.

La disponibilità di questa tipologia di giochi consentirà di ridurre l’impatto, in negativo, della nuova tassazione, in vigore dal 1 gennaio 2020. La norma fissa infatti il PREU al 23,85 percento delle giocate (a cui va sommato un ulteriore 0,8 percento di canone di concessione).