Anche la Germania ha la norma che vieta l’installazione di apparecchi a vincita negli esercizi pubblici che distano meno di 300 metri dai parchi frequentati da minori.

Il tribunale amministrativo di Kassel, Assia, ha stabilito che l’inclusione di una distanza minima dai campi da gioco per bambini e degli asili nell’Hessian Gaming Hall Act era legale. La decisione è definitiva.

“Il tribunale amministrativo di Kassel sta perseguendo la linea restrittiva del tribunale amministrativo dell’Assia”, ha detto il legale di una associazione dei gestori di apparecchi da intrattenimento. Il tribunale amministrativo dell’Assia aveva già stabilito il 28 gennaio 2019 che il regolamento della distanza dovrebbe impedire a bambini e adolescenti di percepire l’offerta arcade come “normale”. L’Hessian Game Hall Act non prevede alcuna differenziazione in base alle fasce d’età.

“Questa giurisprudenza è ovviamente molto spiacevole per Hesse e anche poco convincente”, commenta il legale. Ma al momento non sono previste modifiche alla norma.