Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) Serbia. All‘inizio di febbraio, secondo i dati del registro elettronico dei giochi d’azzardo del ministero delle finanze serbo e dell’agenzia dei registri delle imprese serbe, il mercato del gioco d’azzardo ha generato entrate per circa 44 miliardi di dinari, ovvero 355 milioni di euro.

Nel 2016 questo settore ha impiegato direttamente circa 9.500 persone e la spesa in  stipendi e l’indennizzo per i dipendenti è stato di 7 miliardi di dinari, ovvero di 56,5 milioni di euro.

Tasse, commissioni, costi e investimenti, nel settore dei giochi ammontano a circa 35 miliardi di dinari. Secondo i rendiconti finanziari del 2016, l’importo totale dei profitti è del 4,2%. Ci sono 4.162 punti gioco in Serbia (club di slot, casinò), di cui 1.850 allibratori e 2 casinò. Il numero totale delle slot machine nel mese di febbraio 2018 è di 27.363. In totale dieci aziende operano nella gestione dei giochi d’azzardo attraverso apparecchio elettronici .

A titolo di informazione va detto che la Serbia conta 7 milioni di abitanti e una estensione di circa 88.000 kmq, l’Italia 331.000 kmq  e oltre 60 milioni di abitanti e soprattutto una percezione delal presenza dell’offerta di gioco molto più ‘problematica’.

Secondo gli indicatori che includono il reddito lordo, il numero di dipendenti e il numero di punti gioco le prime dieci società nel mercato serbo sono: Joker Games d.o.o. (MERIDIAN), Dan Plus International d.o.o. (MAXBET), Mozzart doo, (MOZZART), scommetto 365 giorni fa. (PLANETWIN 365), Beo Impera d.o.o. (BALKAN BET), Merkur Games d.o.o. (MERKUR GAMING), Phuket d.o.o. (SOCCER), Admira d.o.o. (ADMIRAL), Pionir International d.o.o (BALKAN BET), King Betting doo (MERIDIAN).

Commenta su Facebook