Nel corso dei recenti, intensificati, controlli predisposti dal Questore di Bari nel capoluogo e provincia, finalizzati anche al contenimento del contagio da Covid-19, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Gravina, in collaborazione con i funzionari dell’Ufficio ADM di Bari, hanno controllato un’Associazione Culturale in Gravina.

Nel corso del controllo sono stati rinvenuti apparecchi da intrattenimento non conformi alla normativa vigente e privi di relativi titoli autorizzatori. In particolare 4 apparecchiature multifunzione denominate Totem e 9 apparecchi denominati Slot-Machine, in cui è stata rinvenuta la somma di 2215,50 euro, sottoposta a sequestro; dopo le operazioni di lettura dei contatori degli apparecchi, gli agenti hanno contestato la prevista sanzione per un importo di 130mila euro e hanno sottoposto gli apparecchi a sequestro amministrativo.

Sono state anche contestate le sanzioni a 6 giocatori e al titolare per la violazione delle prescrizioni previste dal D.P.C.M. 3.11.2020.