L’aumento del Prelievo Erariale Unico sulla raccolta di gioco di slot e videolotterie disposto dall’utima legge di Bilancio garantirà maggiori entrate per 616,9 milioni di euro solo per il 2019.

E’ quanto conferma il Servizio di Bilancio del Senato in un approfondimento sulla ‘decisione di bilancio per il triennio 2019-2021’, ovvero lo studio che illustra  la cornice finanziaria delle decisioni di carattere economico-fiscale.

Dall’incremento del PREU nella misura dell’1,35% per gli apparecchi da gioco AWP (Amusement with Prizes) e dell’1,25% per gli apparecchi VLT (Videolottery), è stato stimato un incremento delle entrate tributarie pari a 614,9 milioni dal 2020.