Il Comune di San Benedetto del Tronto si costituisce parte resistente contro un operatore di gioco pubblico che ha presentato ricorso al Tar per l’annullamento della delibera ce impone gli orari di apertura e chiusura dei locali dotati di vlt e slot a vincita limitata.

L’ordinanza sindacale è del 16 luglio e  dispone la chiusura dei locali per 13 ore consecutive, dall’una di notte alle 14.

Lo scorso 6 novembre il Ministero dell’Interno ha emesso una circolare che conferisce il valore di “norma d’indirizzo” all’intesa Stato-Regioni-Enti Locali del 7 settembre 2017 nella quale si stabilisce che i comuni possano stabilire fasce orarie di interruzione non superiore a sei ore complessive per le sale slot. Meno della metà di quanto stabilito dai comuni rivieraschi.

L’operatore ha depositato il ricorso il 27 novembree il 24 dicembre Viale De Gasperi ha comunicato la propria entrata in causa.