L’iscrizione nel Registro Unico degli Operatori dovrà essere effettuata entro e non oltre il 20 gennaio prossimo nelle modalità previste prima delle modifiche apportate con decreto fiscale, salvo pubblicazione di un nuovo decreto del Mef.

In questi giorni operatori si stanno chiedendo come dovranno adempiere all’obbligo di iscrizione nel registro Unico degli Operatori.

L’iscrizione va effettuata entro e non oltre il 20 gennaio 2020, con le attuali vigenti modalità e termini di pagamento.

Le modalità applicative relative alla tenuta del nuovo Registro Unico degli Operatori di Gioco sono state demandate, secondo il comma 7 del decreto Fiscale ad un decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), in cui dovranno essere stabilite tutte le disposizioni, anche di natura transitoria, relative alla tenuta del Registro, all’iscrizione ovvero alla cancellazione dallo stesso, nonché ai tempi ed alle modalità di effettuazione del versamento delle quote d’iscrizione.

Con comunicato dell’11 novembre 2019 (prot. RU 182054), l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha chiarito che l’istituzione del nuovo Registro avverrà proprio con l’emanazione del suddetto decreto attuativo da parte del MEF.

Qualche difficoltà in più per gli operatori fino ad ora esclusi dall’obbligo di iscrizione, come nel caso dei proprietari di apparecchi di puro intrattenimento.