Cinque anni di reclusione per il 34enne arrestato il 6 ottobre dell’anno scorso e accusato di avere messo a segno una rapina con sparatoria all’interno di un bar di Licata (AG). La decisione è stata presa dai giudici della seconda sezione penale al termine del processo.

L’assalto sarebbe stato messo a segno dall’imputato insieme ad almeno un complice non identificato. All’interno di un bar, dove poco prima numerose persone avevano assistito alla visione in tv della partita Inter-Juventus, due persone fecero irruzione con una pistola e – secondo la ricostruzione dell’episodio – spararono contro una slot machine per cercare, senza riuscirci, di portarla via. A quel punto hanno estratto la cassetta cambiamonete e l’incasso, per un totale stimato di circa 1.400 euro, e sono fuggiti. Lo riporta agrigentonotizie.it.