‘La scadenza prevista per l’adeguamento delle imprese di gioco legale al distanziometro introdotto dalla legge regionale della Puglia è sempre più vicina. Oggi non abbiamo ottenuto nulla’. E’ il commento di Cristiano Azzolini, presidente della associazione Non siamo solo numeri, oggi a Bari per la manifestazione con la quale gli operatori del gioco legale chiedevano di essere ascoltati dal Consiglio Regionale. ‘ La situazione è sempre più difficile, abbiamo sensibilizzato la Commissione competente sulla necessità di salvaguardare le aziende esistenti. I lavori della amministrazione devono andare in questo senso. E’ impensabile che si perdano 20.000 posti di lavoro”.”Auspichiamo che la Commissione deliberi in questo senso. Il prossimo 5 giugno torneremo qui, per salvaguardare i nostri diritti’. LLa Commissione del Consiglio Regionale ha infatti approvato una proposta di legge in materia di gioco d’azzardo che prevede una serie di misure di regolamentazione delle attività di gioco. Azzolini conclude ricordando che se “sparisce l’industria del gioco legale si lascia spazio inevitabilmente all’offerta illegale e il giocatore non ha tutele”.

Commenta su Facebook