La Gaming Authority (Ksa) ha finora ricevuto 28 richieste di licenza per poter offrire giochi d’azzardo online nei Paesi Bassi. Il 1° aprile è entrato in vigore il Remote Gambling Act (Koa), la legge che legalizza il gioco d’azzardo online a condizioni rigorose.

Il mercato dei giochi d’azzardo online aprirà il 1 ottobre 2021. Le società che soddisfano tutte le condizioni riceveranno una licenza. Tra le altre cose, viene valutato se un richiedente ha una politica adeguata per prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo, è un’azienda sana che gestisce i saldi dei giocatori in modo responsabile e ha un collegamento al Registro centrale di esclusione del gioco d’azzardo (Cruks). Le domande che sono state presentate possono beneficiare di un permesso per operare dal 1° ottobre.

Offerta sufficientemente varia

René Jansen, presidente del consiglio di amministrazione della Ksa, è soddisfatto del numero provvisorio di candidature. “L’intenzione della legge è di incanalare i giocatori verso fornitori legalmente affidabili. Con questo numero di candidature confido che presto ci sarà un’offerta sufficientemente interessante e varia per raggiungere questo obiettivo”.

La richiesta di autorizzazione verrà elaborata solo una volta pagata la tassa di 48.000 euro, come nel caso delle 28 domande. Un provider che riesce ad ottenere una licenza può utilizzarlo per offrire giochi d’azzardo tramite vari siti web.