Difeso dal suo avvocato il pregiudicato manduriano arrestato l’altro ieri nel blitz antimafia denominato «Cupola» si è avvalso della facoltà di non rispondere nell’interrogatorio di garanzia che si è tenuto nel Tribunale di Lecce. L’uomo, che deve rispondere di reati…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati