Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha rafforzato anche in questo fine settimana, nel delicato passaggio della Campania da “zona rossa” a “zona arancione”, il dispositivo dei controlli volti a verificare il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2.

Il 2° Nucleo Operativo Metropolitano, nel Rione San Tommaso, ha sequestrato all’interno di una sala gioco abusiva tre video Slot e 120 euro proventi illeciti delle giocate. Denunciato e sanzionato il titolare per omessa tenuta della tabella dei giochi proibiti e anche per violazione alla normativa anti Covid-19. In provincia, la Compagnia di Ottaviano ha individuato un’associazione sportiva dilettantistica aperta al pubblico nonostante i divieti; sorpresi all’interno due soggetti, uno di essi recidivo, che giocavano a biliardo, che hanno tentato di giustificarsi fingendo di allenarsi in previsione della partecipazione ad un appuntamento di carattere nazionale. Sequestrate anche tre slot machines accese e in funzione, ma non collegate telematicamente alla rete dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Disposta la chiusura dell’Associazione per 5 giorni.