I funzionari ADM di Messina hanno effettuato, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza, un’operazione di controllo presso un circolo privato della provincia messinese all’interno del quale si trovavano dodici persone intente a giocare, in totale violazione delle misure di contrasto alla diffusione del Covid-19. Nel corso della verifica, finalizzata alla prevenzione e repressione del gioco illegale, è stato rinvenuto un personal computer collegato a un server esterno che consentiva, oltre alla raccolta a distanza delle scommesse, anche di accedere al gioco della slot-machine attraverso il collegamento ad una piattaforma telematica priva di autorizzazione ADM. Al titolare, segnalato all’Autorità Giudiziaria, è stato sequestrato un videopoker illegale e comminata una sanzione amministrativa per oltre 37.000 euro.