Formiche ha organizzato oggi il secondo appuntamento di un percorso avviato con l’Osservatorio sul gioco di SWG che ha condotto nel 2020 all’elaborazione del progetto di ricerca da “Da Grandi si Gioca” e che ha indagato il rapporto tra gli adulti italiani e il gioco, ponendo al centro del lavoro il concetto di “buon gioco” e delle sue implicazioni per la tutela del giocatore oltre che per il contrasto al mercato illegale.

Il direttore della Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Marcello Minenna, ha partecipato al secondo appuntamento organizzato da Formiche.

“Il tema della regolamentazione del gioco – ha dichiarato Minenna – è ampio, anche a acusa della stratificazione delle leggi del gioco a cui si sono aggiunte le norme territoriali.

Non è possibile procedere a nuove gare in quanto molti dei punti di offerta del gioco pubblico sono illegali in base alle sopraggiunte regole di controllo per le attività di gioco”.

“Serve un testo unico – ha ribadito Minenna – per la regolamentazione dei giochi, è opportuno fare un reset e ridisegnare completamente una ipotesi di lavoro”.

“Un intervento unrgente è rivedere il discorso della tessera sanitaria per l’attivazione dei giochi, è necessario rivitalizzare gli ippodromi, provare ad applicare ai giochi le discipline adottate nel settore dei tabacchi”, questi alcuni degli spunti alla discussione prosti dal Direttore Marcello Minenna.

Il Direttore ha confermato l’impegno della Agenzia per l’attività di contrasto al gioco illegale e ha illustrato le iniziative di successo che ADM ha portato a termine nel cosrso del 2020/21 nella lotta all’illecito.