Avevano inserito un congegno metallico nella fessura in cui si inseriscono le monete nelle slot macchine di un bar di Levanto, in provincia della Spezia, ottenendo così vincite di denaro.

Tre albanesi ventenni, residenti fuori provincia, sono stati sorpresi dai militari della stazione carabinieri di Levanto ieri pomeriggio durante un controllo mascherine e green pass.

Il loro fare sospetto ha indotto i carabinieri a controlli più accurati, dai quali è emerso che i tre avevano precedenti proprio sulla manomissione degli apparecchi da gioco. Avevano manomesso due delle tre slot machine presenti nel locale ottenendo già una vincita di circa 60 euro, in monete da 2 euro contenute all’interno di un barattolo in vetro. Sono stati denunciati alla Procura della Repubblica della Spezia in concorso tra loro per il reato di furto aggravato dal mezzo fraudolento. La questura valuterà l’emissione di un foglio di via obbligatorio. Lo riporta l’Ansa.