Ha subito la chiusura del locale per 5 giorni e la prevista sanzione amministrativa unitamente a due suoi clienti per il mancato rispetto delle norme anti Covid il gestore di un bar di Grisolia (CS) che in barba alle regole anticovid che in zona arancione prevede il divieto di consumo di cibi e bevande nei locali e nelle immediate adiacenze, somministrava cibi e bevande nel suo esercizio commerciale.

Il controllo approfondito delle Fiamme Gialle della Tenenza di Scalea ha consentito inoltre di scorgere in un locale del bar ben 6 slot machine accese e funzionanti, nonostante i divieti alle norme anti Covid che prevedono la chiusura delle sale giochi e scommesse, tra l’altro i dispositivi sono risultati non collegati alla rete e quindi non sottoposti ai controlli da parte dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

Per la violazione alle norme che regolano i giochi e le scommesse e del T.U.L.P.S. è stata comminata al gestore del locale la sanzione amministrativa totale di 60.000,00 euro. I dispositivi di gioco sono stati spenti e sottoposti a sequestro amministrativo, in attesa della confisca.