Il settore del gioco lecito in Emilia Romagna, classificato come settore ATECO 92, conta 295 sedi di imprese attive, per un totale di 564 unità locali e 1.638 addetti.

E’ quanto rivela il “Primo Report sul gioco legale in Emilia Romagna” della Cgia Mestre, realizzato su incarico di AsTro, associazione dei gestori del gioco lecito.

Le imprese attive nella gestione di apparecchi che consentano le vincite in denaro ( slot e vlt) sono 125, per un totale di 279 unità locali e 580 addetti.

La Regione Emilia Romagna è al sesto posto della classifica regionale per numero di addetti alla localizzazione, nel settore della gestione di slot e vlt. Al primo posto c’è il Lazio con 241 imprese e 1.502  addetti alla localizzazione.

La Lombardia è al secondo posto con 361 imprese e 1.413 addetti alla localizzazione. Roma è la provincia con il numero maggiore di addetti: 1.237 distribuiti su 295 localizzazioni attive.