Giocava alle slot con il green pass di un amico: un minorenne è stato denunciato dalla Polizia a Verbania. Per il gestore del locale è invece scattata una maxi multa di seimila euro. E’ il risultato dei controlli messi in atto nei giorni scorsi dalla squadra Volante della Questura di Verbania sul rispetto delle regole anticovid nei bar e nei locali pubblici della città.

Gli agenti sono entrati nella sala slot e hanno chiesto a tutti i presenti di mostrare il documento di identità e la certificazione verde. Un ragazzino, minorenne, ha detto di aver dimenticato a casa il green pass, che però aveva mostrato all’ingresso al personale del locale. Dopo un po’ lo ha consegnato agli agenti, ma risultava intestato a un’altra persona. Per il giovane è scattata la denuncia per sostituzione di persona, oltre alla multa per non aver rispettato le norme anticovid.

Inoltre, il gestore della sala slot dovrà pagare oltre seimila euro, la sanzione prevista dalla legge per aver permesso a un minorenne di giocare d’azzardo senza controllare prima la sua età.