“Nel comparto giochi e scommesse i finanzieri forlivesi, nonostante la chiusura degli esercizi per la maggior parte dell’anno 2020, hanno effettuato interventi, riscontrando diverse violazioni alla disciplina vigente in materia. Sempre in tale contesto operativo, sono state sequestrate schede di gioco alterate e denunciati 4 soggetti; è stata segnalata, altresì, una base imponibile sottratta a tassazione ai fini del Preu (Prelievo Erariale Unico, ossia l’imposta dovuta sulle somme incassate dalle sale giochi mediante apparecchi che elargiscono premi in denaro) pari a circa 5,5 milioni di euro”. E’ quanto comunica la Guardia di Finanza di Forlì in riferimento al bilancio delle attività nel 2020.