La Questura di Firenze ha revocato l’autorizzazione rilasciata al titolare di una sala videolottery, i cosiddetti VLT (Video Lottery Terminal). L’uomo, un 72enne di origine campana, era stato arrestato lo scorso febbraio dalla Polizia di Stato nell’ambito di un maxi sequestro di droga nel corso del quale la Squadra Mobile di Firenze recuperò oltre 300 chili di stupefacente.
La legge prescrive infatti che l’attività per la quale era stata rilasciata l’autorizzazione presupponga dei requisiti soggettivi in capo al titolare, prerogativa che sarebbe quindi venuta meno.