I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Eboli (SA), al comando del Capitano Emanuele Tanzilli, hanno arrestato in flagranza di reato un cittadino italiano di 50 anni per truffa all’interno di una sala slot di un bar del posto.

L’uomo, alla vista dei militari, ha estratto dalla fessura destinata all’introduzione di monete per giocare alle slot un oggetto realizzato appositamente per eludere il regolare funzionamento dell’apparecchiatura, chiamato in gergo “pesciolino”. 

Subito bloccato, è stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa di convalida dinanzi al Gip.