Dal Tar secondo stop alla revoca di una delle licenze di videolottery attuata dal Questore lo scorso 23 settembre. I giudici amministrativi, con un’ordinanza pubblicata ieri, hanno sospeso l’efficacia del provvedimento che ha colpito una sala slot di Aosta. Il locale era chiuso dall’epoca del provvedimento a causa del distanziometro introdotto con la la legge regionale sul gioco.

Per il Tar è necessario fissare l’udienza per la decisione di merito “anche ai fini della valutazione delle censure connesse ai prospettati profili di illegittimità costituzionale della normativa regionale di riferimento”.