Sono stati momenti di tensione oggi a Napoli dove i dipendenti di una società di gestione di apparecchi da intrattenimento a vincita sono saliti sul tetto della loro fabbrica minacciando di gettarsi di sotto.

Sono i dipendenti della società The King Slot, che dal 2009 è in amministrazione giudizaria e che sarebbe dovuta essere ceduta. Ma tale operazione non si è formalizzata e gli 88 dipendenti dell’azienda aspettavano di essere assorbiti da una società concessionaria con la quale pare fossero state avviate le trattative.

Lo stop alla trattativa ha scatenato quelli che pur di non perdere il posto di lavoro avevano accettato la riduzione dello stipendio e dell’orario di lavoro.

“Siamo allo stremo – ha detto il dipendente Salvatore Ricciardelli a Il Mattino -. La trattativa con il tribunale non sembra andata a buon fine e siamo a un passo dalla chiusura. Ci sono centinaia di persone coinvolte in questa situazione. In un momento di forte crisi come questo non è possibile perdere il lavoro. Vogliamo capire come mai siamo arrivati a questo punto e vogliamo risposte concrete. Chiediamo alla Regione e al Comune di darci una mano. Troppe aziende stanno chiudendo e noi, dopo 11 anni di stenti e sacrifici, vogliamo il nostro posto di lavoro”.