Inammissibilità per estraneità della materia rispetto a quella del provvedimento. Due degli emendamenti sui giochi al Decretone potrebbero non venir votati in Commissione della Camera. Si tratta delle seguenti proposte:

Bond 27.5, in quanto autorizza il direttore dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli a emanare decreti attuativi, anche in deroga alla normativa vigente, a fini di salvaguardia della salute del giocatore;

 

D’Attis 27.6, in quanto concernente il passaggio di titolarità dei nulla osta di messa in esercizio riferibili agli apparecchi da gioco.

Così si legge nella relazione scritta dai Funzionari delle Commissioni e che il Presidente leggerà nella seduta.

Domani mattina uscirà il testo ufficiale dalla Camera, in serata, alle 18.00, scadeva il termine termine per la presentazione di ricorsi avverso i giudizi di inammissibilità pronunciati.

 

Commenta su Facebook