curcio
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Quello che era un auspicio sembra si stia concretizzando realmente, e alle parole del Consigliere piemontese Porchietto si aggiungono quelle del Coordinatore Dipartimenti Forza Italia Romagna, Alessio Grillini, che ribadisce la necessità di una riduzione di tutta l’offerta di gioco, non solo delle AWP, e riconosce che il nostro è un settore rappresentato da imprenditori e dipendenti che operano nella legalità. Sono parole che rinfrancano e forniscono quella spinta a lottare sempre con maggior forza e convinzione a tutela del comparto degli apparecchi da intrattenimento”.

Così Raffaele Curcio, presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, commentando le recenti esternazioni di Alessio Grillini (Coordinatore Dipartimenti Forza Italia Romagna) in risposta al collega di partito Mauro Bertolino (Delegato Comunale Forza Italia Ravenna), che in una nota stampa aveva chiesto di inserire anche i bar tra i luoghi sensibili previsti dalla legge regionale dell’Emilia Romagna in materia di gioco.

“La nostra battaglia a difesa delle aziende, dell’occupazione, della legalità e dei giocatori a rischio comincia ad essere compresa da alcuni rappresentanti delle nostra amministrazioni – prosegue Curcio -, soprattutto a livello locale, dove si stanno compiendo gli scempi normativi più pesanti, con limitazioni orarie e distanziometri applicati senza un criterio scientifico, basandosi su dati astratti e senza una valenza reale.

La Sapar proseguirà con il suo impegno reale a tutela e difesa dei giocatori problematici, perché sembra evidente che allo Stato non interessa realmente la salvaguardia della salute dei cittadini, quanto piuttosto realizzare gli interessi delle lobby dell’azzardo”.

Commenta su Facebook