Nelle ultime settimane gli agenti della Questura di Cuneo, insieme a personale dell’agenzia delle Dogane e dei Monopoli, al Reparto Prevenzione Crimine e alla Squadra Mobile, hanno effettuato una serie di controlli in alcune sale VLT e slot nel capoluogo, oltre che a Borgo San Dalmazzo, a Peveragno e a Beinette.
Due le violazioni riscontrate durante gli accertamenti. A Borgo San Dalmazzo alcune apparecchiature erano state rimosse, ma non era stata comunicata la cessazione d’uso. A Peveragno, invece, durante i controlli non erano presenti né il soggetto preposto alla gestione dei dispositivi né il suo delegato. Gli agenti hanno così provveduto a comminare la sanzione e a chiudere temporaneamente l’esercizio, riaperto dopo la presentazione del preposto in Questura.
Commenta su Facebook