Massimo T. è un gestore di apparecchi da intrattenimento da 20 anni

Questa la sua lettera aperta alla senatrice Paola Binetti dopo le dichiarazioni circa il fatto che gli imprenditori del gioco legale non andrebbero indennizzati come tutti gli altri in considerazione della sospensione delle loro attività per l’emergenza Covid

“Cara senatrice, la sua disinformazione è agghiacciante…pensare che rappresenta gli italiani mi gela il sangue. E comunque sappia che non avrà mai il sostegno degli oltre 300.000 occupati in questo settore, delle loro famiglie che state affamando, delle persone che, a differenza sua, ragionano e sanno la verità…la verità è che noi lavoriamo, ci dividiamo le briciole e voi mangiate la torta….Ma sappia che essere giudicato dal suo ridicolo moralismo non mi fa scendere lacrime, perché l’ignoranza fa paura, ma non scalfisce…e perdendo un’altra occasione per tacere, ha dimostrato che noi 300.000 e più siamo meglio di Lei”.