Associazione Astro gioco

(Jamma) – Nella giornata di ieri, i consiglieri campani Emilio Coppola ed Ivan Di Franco sono stati ricevuti dal Comune di Avellino, nelle persone dell’assessore alle attività produttive e dei legali dell’Amministrazione impegnati nei ricorsi amministrativi pendenti presso il T.A.R. di Salerno, proposti dagli operatori di zona per l’annullamento del regolamento locale.

As.Tro ha illustrato le potenzialità del “piano di prevenzione al G.A.P.”, ovvero della proposta integrata che è alla base del progetto associativo “Un Gioco Buono per il Territorio”, che si fonda sull’allestimento di un programma di formazione specifica per gli addetti al gioco, le forze locali di polizia, nonché una vera e propria “procedura preventiva” nei confronti del gioco d’azzardo patologico, strutturata con sanitari esperti ed accreditati come terapeuti delle dipendenze da G.A.P., sotto la supervisione delle istituzioni sanitarie.

Il messaggio che l’Associazione ha cercato di veicolare presso l’Amministrazione si fonda sulla convinzione che poche ore di gioco “limitato e non sicuro” siano un rimedio sensibilmente meno efficace, rispetto ad un gioco esercitato sempre in condizioni di rispetto di procedure tecniche e sanitarie concordate con le ASL, nonché assistito da addetti specificamente formati per attivare i servizi nelle situazioni di criticità.

L’Amministrazione ha preso atto delle proposte ed ha invitato As.Tro a coinvolgere l’intero comparto che opera sul territorio comunale.

I consiglieri Emilio Coppola ed Ivan Di Franco hanno pertanto ringraziato l’Amministrazione comunale per essersi resa disponibile al confronto con la categoria, facendo sapere che, già dalle prossime ore, avvieranno le necessarie interlocuzioni con i colleghi del territorio avellinese, per verificare la condivisione del progetto As.Tro e la possibilità di proporlo come iniziativa comune per tutto il comparto che è attivo in zona.

Commenta su Facebook