La spesa degli italiani per slot, videolotterie e apparecchi da intrattenimento in generale nel 2018 ha registrato un calo pari a circa 220 milioni di euro.

I dati arrivano dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che li ha raccolti nel “Libro Blu 2018”, il rapporto sullo stato dell’arte (raccolta, spesa, vincite, entrate erariali) del mercato del gioco d’azzardo legale in Italia.

Nel 2018 la spesa in giocate alle slot ha registrato un calo di 227 milioni di euro. La regione dove la spasa si è ridotta più sensibilmente è il Piemonte: 558 milioni contro i 712 del 2017.

La Lombardia è la regione dove nel 2018 si è speso di più per slo e vlt, 2.120 milioni, seguita dal Lazio con 998 milioni. In Veneto la spesa registrata è stata pari a 977 milioni, 914 in Emilia Romagna, 891 in Campania. Stabile la spesa nell’ultimo triennio invece in Basilicata, Molise, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige.

Commenta su Facebook