Le licenze di sette sale giochi di Aosta sono state revocate alla fine di settembre in applicazione delle distanze minime dai luoghi sensibili. 

Advertisement

Il Questore di Aosta ha verificato che non rientravano nei parametri fissati dalla legge regionale in vigore dallo scorso 1° giugno. A oggi in città resta in funzione una sola sala slot. aiCittà

La normativa, approvata nel 2015, ma oggetto di tre modificazioni successive (l’ultima lo scorso marzo), stabilisce il divieto di apertura di sale da gioco ad una distanza inferiore a 500 metri da vari obiettivi sensibili.