“Togliere le slot dai bar e lasciarle nei bar tabacchi e nei mini casino non ci sembra la soluzione ideale”, come afferma l’associazione Agcai che continua: “Di Maio abbia il coraggio di mettere al bando slot e vlt, applicare quello che c’è scritto nel contratto di governo ovvero la fuoriuscita di queste due tipi di macchine con puntate ripetute, immetta sul mercato una macchina di vero divertimento e intrattenimento che intrattenga il giocatore e lo faccia divertire , con piccola vincita max di 50 euro e con un perdita oraria simile a quella di un flipper e controllata dalla rete dell’Agenzia delle entrate come i distributori di bevande, tolga questo settore dalle mani delle multinazionali dell’azzardo e crei occupazione Made in Italy. Prima gli italiani. Non è per caso questo il loro motto?”

Commenta su Facebook