La Squadra Amministrativa della Questura ha effettuato diversi controlli presso gli esercizi individuati dal decreto legge vigente in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto; in particolare presso le sale giochi, sale scommesse e in tutti gli esercizi che operano in virtù della licenza “giochi leciti” rilasciata dal Questore di Ferrara.

In particolare è stata contesta alla titolare di una sala VLT con sede in Cento (FE), la violazione di cui all’art. 10 del T.U.L.P.S. per abuso di licenza.

Nella circostanza gli operatori durante l’accertamento presso la suddetta sala giochi,  rilevavano che la porta di ingresso era chiusa in posizione bloccata e per accedere ai locali era stato posto all’ingresso un impianto citofonico e l’apertura avveniva mediante serratura elettromeccanica con comando a distanza.

Tale installazione contravviene ai criteri di sorvegliabilità di cui agli artt. 16 e 17 co.1 del T.U.L.P.S.,  in quanto nessun impedimento deve essere frapposto all’ingresso o uscita del locale durante l’orario di apertura dell’esercizio e la porta d’accesso deve essere costruita in modo da consentire sempre l’apertura dall’esterno e l’acceso per eventuali controlli da parte degli organi accertatori.

Al termine della attività istruttoria, attesa la volontà della titolare di installare la chiusura della porta di ingresso tale da consentire la possibilità di sottrarsi ai controlli di polizia a sorpresa, il Questore a norma dell’art 10 del T.U.L.P.S ha disposto la sospensione della sala giochi per 5 giorni.

Nei prossimi giorni continueranno i controlli amministrativi anche sulle altre tipologie di attività commerciali, al fine di verificare il  corretto possesso del green pass.