Ingresso e scrivanie Baldazzi Covid
A testa alta Andrea, dipendente presso la società Baldazzi, racconta la sua storia.

“Mi chiamo Andrea e da 11 anni lavoro presso la Baldazzi Styl Art Spa. Il mio ruolo all’interno dell’azienda mi porta ad avere quotidianamente contatti con i clienti noleggiatori e ho pensato di esprimere un mio modesto pensiero a voce dell’azienda che rappresento e di chi opera sul territorio direttamente. La voglia di fare e di ripartire è forte, Baldazzi Styl Art Spa ha sempre il motore acceso e questa è la forza del gruppo e di tutti coloro che ne fanno parte in maniera attiva, come il sottoscritto e le famiglie che sono la grande preoccupazione di tutti noi lavoratori e dei titolari Ettore e Marco, che in questi anni hanno sempre investito il loro tempo e denaro nell’azienda e hanno dato la possibilità a tutti noi di poter costruire una vita familiare serena. Tu Stato cosa stai facendo per noi e questi imprenditori che per legge devono essere ligi e puliti per poter appartenere a questo settore? Vuoi farci sentire lavoratori e imprenditori di serie B. Io tutti i giorni sento imprenditori confusi, incerti del domani, ma ci volete dare
un pò di sicurezza imprenditoriale come hanno tutti i settori? Possiamo programmare le nostre attività, che vuol dire programmare la nostra vita lavorativa e familiare? Noi dobbiamo ripartire. Voglio ringraziare la Baldazzi Styl Art Spa che ci fa sentire sempre come una grande famiglia e che anche in questi momenti così difficili ci supporta e non si ferma mai. Chiedo a chi si occupa di politica e lavoratori che noi ci siamo e dobbiamo essere visibili come chi lavora alla Ferrari, perché il comparto del gioco legale in Italia è una delle prime voci dei contribuenti italiani, ma non possiamo poi accettare di essere gli ultimi quando si tratta di far valere i nostri diritti di lavoratori e imprenditori”.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome