A testa alta Monica, dipendente in un’azienda nel settore slot, si dice stufa della continua incoerenza da parte della politica.

“Sono una lavoratrice dipendente di una azienda di Napoli settore slot, ormai si sta avviando ad una riapertura quasi totale delle attività denigrando il settore delle slot e scommesse. Vorrei informarvi che sono una lavoratrice onesta che paga le tasse come tutti gli altri lavoratori e pretendo essere messa alla pari. Si denigra di continuo, si offende il settore e di conseguenza chi ci lavora perché a vostro dire crea dipendenze. Bene allora che sia la volta buona che si chiudano tutti i settori che creano ciò, sfatiamo il mito dell’incoerenza. Con questo atteggiamento state impoverendo numerose famiglie, tanti i lavoratori che vivono di questo stipendio. Basta denigrarci!”.

SE HAI DA DIRE QUALCOSA ANCHE TU, VUOI RACCONTARE LA TUA STORIA DI LAVORATORE DEL GIOCO LEGALE, INVIA UNA EMAIL A [email protected]

o un messaggio via facebook alla pagina Jamma-Il quotidiano del Gioco

Ricordati di indicare il tuo nome