Esiste ancora il fattore San Paolo? A guardare le cifre non si direbbe: il Napoli ha vinto una sola volta nelle ultime sei partite (tra campionato e Champions) giocate davanti al suo pubblico.

Un calo che comunque non smuove i quotisti Snai, per i quali gli azzurri partono in netto vantaggio (1,85) nell’anticipo di domani contro un’Inter disastrosa in trasferta. Tra campionato ed Europa League i nerazzurri hanno messo insieme un pareggio e sei sconfitte nelle ultime sette partite giocate lontano da casa: bilancio pesantissimo che fa lievitare la quota sulla «X» a 3,65 e quella sul «2» a 4,25. La strada verso il primo blitz di Pioli è in salita, mentre è molto più facile pensare a un altro incontro “pirotecnico” almeno sul versante dei gol: l’Inter ha una media di cinque reti a partita (tra fatte e subite) nei tre incontri disputati con il nuovo tecnico. Un biglietto da visita invitante, nonostante la poca vena del Napoli in attacco, che lancia l’Over a quota 1,65 e l’Over 3,5 (almeno quattro reti complessive) a 2,55.

Insigne-Icardi, sfida sul filo – Naturale che anche il Goal abbia la strada spianata: sarebbe il decimo nelle ultime tredici partite del Napoli ed è offerto a 1,63, quota che diventa golosa (3,85) per la possibilità di entrambe le squadre a segno già nel primo tempo. Sfida sul filo, invece, nelle scommesse sui marcatori, con Insigne ad aprire la lista Snai: il quarto centro consecutivo in campionato (dopo quello al Sassuolo e la doppietta all’Udinese) si gioca a 2,75, un soffio davanti a Icardi, dato a 3 volte la posta. Per l’attaccante argentino il compito è doppio, vista la sfida a distanza con Dzeko: entrambi comandano la classifica dei bomber con 12 gol e sono in testa alle quote sul capocannoniere, anche in questo caso alla pari, a 3 volte la posta.

Commenta su Facebook