Passione, calore, emozioni: tre parole per definire il derby della Capitale. Ma la partita, in chiave scommesse, può diventare anche una prova di abilità, da vincere con il sostegno delle statistiche.

Per questo i quotisti Snai propongono una serie di giocate speciali, pensate per chi punta con il tabellino in mano. Falli fatti, pali, parate, fuorigioco, quasi ogni singolo aspetto della gara diventa una sfida: si punta, per esempio, su quale squadra farà più falli. Le quote seguono le statistiche: 187 le “infrazioni” commesse dai biancocelesti, favoriti a 1,75, 169 quelle dai giallorossi, dati a 2,25.

Quanto tira la Roma – E ancora, gioco aperto su chi tirerà di più in porta: Roma avanti nelle statistiche (219 i tentativi) e nelle quote, 1,85 contro il 2,30 sulla Lazio, che si è fermata a 165 tiri complessivi. Se la Roma ci prova di più, è logico che i biancocelesti siano favoriti per il maggior numero di parate effettuate, del resto anche in questo caso i numeri del campionato rafforzano il pronostico dei quotisti: la Lazio è avanti a 1,90 contro il 2,50 della Roma, seguendo il dato ufficiale della Lega, secondo il quale la formazione di Inzaghi ha effettuato 59 respinte contro le 54 di Szczęsny. Quanto agli “off side”, le statistiche sono in perfetta parità (28 a testa), ma secondo i quotisti sarà la Lazio (a 1,90) a finire più spesso in fuorigioco rispetto alla Roma (a 2,70).

Quote al palo – Spesso un derby è fatto anche di rimpianti e urla strozzate in gola: un tiro finito sul palo, che magari avrebbe potuto cambiare il corso della partita. Si punta anche su quale delle due squadre colpirà più legni (5 a testa fin qui, recitano le statistiche), con un pronostico leggermente a favore della Roma: 7,50 contro l’8,00 piazzato sulla Lazio. Non mancano, ovviamente, le scommesse “tradizionali”: nella sfida che può valere il secondo posto, i giallorossi sono avanti a 2,45 contro il 2,85 per la vittoria del sorpasso biancoceleste, mentre il pareggio si gioca a 3,40.

Commenta su Facebook