Il Napoli sta andando a mille (tre vittorie di fila tra Champions e campionato), il Torino è giù di morale dopo due ko consecutivi. Gli scommettitori seguono la scia azzurra nel match di domenica al San Paolo. La squadra di Sarri è la grande favorita sul tabellone Microgame Group, a 1,50, e ha raccolto il 93% delle scommesse «1X2».

Il Toro, piazzato a 6,50 e scelto solo nel 3% dei tagliandi, va a caccia di una vittoria anticrisi, che servirebbe anche a mettere fine a un digiuno che dura dal 2009, anno dell’ultima vittoria granata a Fuorigrotta. Allora finì 2-1 per i granata, con reti di Rolando Bianchi e Alessandro Rosina: lo stesso risultato domenica (1-2), è proposto a 20 volte la scommessa. Il 2-1 del Napoli (attenzione, così è finita nelle ultime due sfide in Campania) viaggia molto più in basso, a 7,75. Sarà una gara in cui tenere d’occhio l’Over, vista la propensione offensiva di entrambe: con 32 reti a testa, Napoli e Torino condividono il ruolo di terzo miglior attacco del campionato. Una sfida da tre o più gol viaggia a 1,52.

Quote più equilibrate nella sfida dell’Olimpico tra Lazio e Fiorentina, dove i biancocelesti sono dati a 2,05 contro il 3,30 sul pareggio e il 3,80 per la vittoria viola. Le tendenze di gioco, però, sono nettamente sbilanciate nei confronti dei biancocelesti, che dopo il successo in trasferta con la Samp hanno ritrovato la fiducia degli scommettitori: il 73% ha puntato sull’«1», il 20% sulla «X», mentre solo il 7% ha preferito il colpo toscano. Precedenti e numeri indicano una partita con molte reti: le ultime tre sfide tra le formazioni sono tutte finite in Over (dato a 1,75), in più la Fiorentina ha il miglior attacco esterno del campionato (con 16 reti fatte). Una partita con entrambe le squadre a segno (scommessa Goal) si gioca a 1,57. L’anno scorso all’Olimpico finì in goleada, 4-2 per i viola. Lo stesso risultato, ma a favore della Lazio, è dato a 40,00.

L’Inter gioca in trasferta con il Sassuolo e nonostante un rendimento esterno nero (solo un punto nelle ultime 8 partite fuori casa) e una tradizione negativa (ha perso le ultime tre con gli emiliani) riscuote un gran credito al banco delle scommesse: il «2» nerazzurro è dato a 2,05 ed è stato giocato nell’83% dei tagliandi. I neroverdi cercheranno di uscire da un periodo difficilissimo, tra infortuni a raffica e risultati magri (solo una vittoria nelle ultime 10): il loro successo è dato a 3,65 solo e ci ha creduto solo il 7% degli scommettitori. A 3,45 si gioca invece il pareggio. Per gli amanti dei risultati fuori dal comune, Sassuolo-Inter è una sfida da non perdere: si ricordano i due 7-0 con cui i nerazzurri superarono i neroverdi nel 2013 e nel 2014. Un altro 7-0, dall’una o dall’altra parte, si gioca a quota 20,00, nella categoria “altro”.

Commenta su Facebook