(Jamma) – Largo ai padroni di casa: secondo gli scommettitori Microgame Group la prossima giornata di Serie A sorride a chi scenderà in campo davanti al proprio pubblico. I casi più lampanti, a guardare le giocate, è quella della Juventus contro l’Udinese e quella del Sassuolo con il Crotone.

In entrambi i casi, le preferenze sul segno «1» hanno superato il 98% del totale, una fiducia confermata anche dai quotisti: la vittoria della Juve vale appena 1,20, l’offerta più bassa di tutto il turno, per «X» e segno «2» si sale a 6,85 e 13,85. Bene pure i neroverdi, finora perfetti al Mapei Stadium se si esclude il ko a tavolino con il Pescara. Di Francesco e i suoi si giocano a 1,43, il Crotone è lontano a 7,50 e il pareggio vale 4,60. Strada spianata anche per l’Inter, che conquista il 96% delle giocate e un “facile” 1,40 per la partita contro il Cagliari, bancato a 7,75 per la sfida di San Siro (pareggio a 4,80).

Non raggiungono la soglia del 90% di preferenze, ma per Fiorentina, Lazio e Genoa le prospettive sono comunque positive. Soprattutto per i viola, che hanno vinto le ultime otto sfide giocate contro l’Atalanta: premessa perfetta per l’appuntamento di domenica al Franchi, per il quale Sousa e i suoi conquistano l’89% delle giocate e quota 1,72, contro il 5,00 dei nerazzurri e il 3,70 del pareggio. La Lazio risponde con un pieno di successi nelle tre sfide più recenti giocate all’Olimpico contro il Bologna, tendenza che ha buone possibilità di continuare almeno a guardare l’«1» a 1,52, scelto nell’88% dei casi. Strada in salita per i rossoblù, a secco di vittorie in trasferta dallo scorso febbraio: il blitz stavolta è dato a 6,50, il pareggio pagherebbe 4,10. Sarà dura anche per l’Empoli, che arriva da tre sconfitte di fila e con un attacco che ormai non va a segno da quattro partite. Normale dunque che il Genoa voli a 1,73 in tabellone con l’85% delle scommesse, per gli azzurri la lavagna dice 5,00 («X» a 3,65).

Più equilibrata la situazione per due dei tre anticipi in programma domani. Al San Paolo il Napoli sa solo vincere, ma visto il peso dell’avversario – una Roma in netta ripresa e con un Dzeko particolarmente in forma – le preferenze sull’«1» (a 2,00) si fermano al 54% del totale. È comunque abbastanza per distanziare i giallorossi, che invece si fermano al 22% e a quota 3,75, mentre il pareggio conquista il 24% a 3,55. Ancora più prudenti le scelte su Pescara-Sampdoria: entrambe vanno a caccia di punti preziosi per allontanare la zona retrocessione e a spuntarla è la squadra di Oddo (2,40) con il 47% delle giocate. I blucerchiati (a 3,00) si fermano al 32%, il segno «X» (che tra le due squadre manca dal 2001) è al 21% a quota 3,25.

Il fattore campo non basta invece a un Palermo che al Barbera finora ha sempre perso senza mai segnare. Il «2» del Torino vola quindi a 1,95 e con il 66% delle preferenze, i rosanero si giocano a 4,10 e appena il 14% delle giocate, meno del pareggio che invece conquista il 20% e quota 3,40. Il pari è infine l’esito più scelto per il testa a testa di domenica sera tra Chievo e Milan: la «X» svetta con il 51% delle scommesse a 3,05. In bilico i segni «1» e «1», con i gialloblù a 2,90 (11%) e il colpo dei rossoneri a 2,65 (38%).

Commenta su Facebook