(Jamma) Gli ultimi dati diffusi dal Ministero delle Finanze polacco dimostrano in modo inequivocabile che la normativa nazionale colpisce principalmente i giocatori che si rivolgomno agli operatori di gioco non autorizzati piuttosto che le società che offrono i servizi di raccolta.

Nel 2015 sono stati avviati 3.593 procedimenti per gioco d’azzardo illegale e in 695 casi si è arrivati ad un processo. Le condanne nei confronti dei giocatori sono state in totale 345, ovvero 345 persone che hanno pagato penalmente per essersi rivolte a siti online non autorizzati.

Solo l’anno prima i rinvii a giudizio sono stati 24 e solo 4 le condanne: esattamente l’1,15 % rispetto al 2015.

La situazione sembra del tutto diversa quando si parla di slot. In questo caso l’azione delle autorità di controllo è diretta alle società che operano nella gestione degli apparecchi.

 

Commenta su Facebook