(Jamma) – Lo scorso anno, il governo aveva stabilito il taglio del 30% delle slot machine entro il 2019 e la sostituzione degli stessi apparecchi con macchine a controllo remoto collegate alla Sogei, società del Tesoro.

Obiettivo: evitare le truffe e contrastare il gioco patologico. Il controllo remoto doveva andare a regime entro il 2016. Ma il termine verrà prorogato, probabilmente di un anno. In compenso, si ipotizza di anticipare, sempre al 31 dicembre 2017, il termine per il taglio del 30% delle 418mila slot machine. Ma quest’ultima decisione non rientrerebbe nel milleproroghe bensì in un successivo provvedimento.

Commenta su Facebook