(Jamma) – La Malta Gaming Authority ha partecipato al vertice iGaming che si è tenuto sull’isola tra il 16 e il 19 novembre presso l’InterContinental Arena, nell’ambito di SiGMA 2016. Per l’evento si è riunita l’intera comunità del gioco, dagli affiliati e operatori ai regolatori e fornitori di servizi.
Durante il primo giorno di SiGMA, il dottor Michele Magro, Senior Advisor giuridico presso MGA ha partecipato a un panel dal titolo ‘Fantasy Sport and its growing popularity across continents’ insieme a Ben Carlotti di Oulala, Jeffrey Haas di DraftKings e Serge Shapavaloff di EP Fantasy. Il convegno è stato moderato da Joseph Borg di WH Partners, e si è concentrato sulla crescente popolarità dei fantasy sport e sul loro ruolo nei mercati europei.

A prendere parte all’evento, anche il Presidente esecutivo della MGA, Joseph Cuschieri che ha affrontato durante la seconda giornata il tema della revisione normativa che mira a rendere Malta la Silicon Valley del settore dell’iGaming.

Mr Cuschieri era anche uno degli oratori del convegno dal titolo ‘Catapulting Malta into the future’ insieme a Ulrik Bengtsson di Betsson Group, Olga Finkel di WH Partners, Kenneth Farrugia di BOV e Anton Cristina di CSL. La sessione si è concentrata sui cambiamenti in atto che stanno avvenendo in ambito normativo sull’iGaming e sul loro impatto nel settore del gioco a Malta. Il tavolo ha inoltre toccato un altro argomento: cosa è necessario per mantenere l’attrattiva di Malta come una giurisdizione di eccellenza nel settore del gioco.

Infine Edwina Licari, responsabile della MGA – International/EU and Legal Affairs ha moderato un panel dal titolo ‘The Brexit Looking Glass’, che ha avuto la partecipazione di Russell Kelly da KPMG Isola di Man, Robin Le Prevost da Le Prevost Consultancy e Peter Howitt da Ramparts. La discussione è ruotata intorno alle ramificazioni della Gran Bretagna al di fuori dell’UE e sul suo impatto sulla giurisdizione di gioco maltese.

SiGMA ha dimostrato ancora una volta di essere un’eccellente opportunità di networking e di condivisione delle conoscenze per tutte le parti interessate dell’industria del gioco.

Commenta su Facebook